Mai arrendersi… fino alla fine.

Sciopero 7 ottobre 2011

Domani 7 ottobre 2011 avrà luogo uno sciopero nazionale della scuola (insegnanti E studenti) per protestare contro i nuovi tagli all’istruzione.
In piazza scenderò anche io, a Salerno. Perchè? Perchè (solo) i tagli che hanno fatto fino all’anno scorso hanno inpoverito a tal punto la mia scuola (come tante altre, a sentire) che mancano i soldi per comprare francobolli (e così non si possono mandare lettere), i soldi per ingaggiare insegnanti (e vi dirò che io ho già ben due docenti che non possono insegnare al momento e noi, probabilmente, rimarremo anche senza supplenti per mesi: questo vuol dire che non potremo studiare queste due benedette materie, resteremo terribililmente indietro col programma e addio esame). Infine, tra le innumerevoli cose necessarie al funzionamento della scuola (senza contare la mancanza di materiali nel laboratorio e il costo raddoppiato dei corsi extracurriculari), manca la carta igienica. Perchè mi soffermo su quest’ultima? Perchè ci vengono così negati anche le basi delle norme igieniche. E questo è molto grave in una società civile come la nostra. Significa ritornare al medioevo, alle malattie diffuse per mancanza di pulizia.
Come se non bastasse, c’è qualcuno che pensa che sia meglio entrare di notte a scuola e versare materiale tossico per impedire le lezioni. A queste persone chiedo: ma sapete cosa significa restare senza istruzione? Io sono il primo a non sopportare la scuola (specialmente per il latino…), ma studiare significa anche imparare a ragionare, conoscere il pensiero di grandi menti del passato, esercitare le nostre menti ad avere una visione più libera in una società dove sembra che la cosa più importante sia la “massificazione”…
Ebbene, io per tutto questo sciopero. E non crediate che lo faccia per evitare di andare a scuola domani per non farmi (per esempio) interrogare, visto che domani, al massimo, resteremo in classe due ore scoperte perchè manca la mia professoressa di italiano e mancano dineros per nominare un supplente.
Domani io, Lucy e altri sciopereremo. E se, come noi, avete un briciolo di amore per la libertà e vi importa del futuro vostro e di chi verrà dopo di noi tutti, vi esorto a fare lo stesso.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...